fbpx
Vittima di un hater? Ti aiutiamo noi!

Gli haters sono dei professionisti dell'odio su internet, noi siamo gli Anti Haters!

Ogni giorno su internet migliaia di persone sono vittime di odio: insulti e minacce che spesso si configurano in reato di diffamazione, anche aggravata. Ti aiutiamo a difendere i tuoi diritti, senza alcun rischio economico!

Come funziona Anti Hater?

Con l'assistenza dei migliori professionisti ti aiutiamo ad ottenere il giusto risarcimento

1. Verifica l'insulto

Leggi le indicazioni su come riconoscere un hater e cosa devi fare prima di poter procedere!

2. Contattaci

Inviaci un messaggio descrivendo nel dettaglio l’accaduto e fornendo le prove in tuo possesso.

3. Ti difendiamo noi!

I nostri esperti si metteranno subito al lavoro per far valere i tuoi diritti e ottenere un giusto risarcimento!

Vademecum Anti Hater

Ecco cosa devi verificare prima ci contattarci:

Non cancellare il messaggio diffamatorio dalla bacheca, non rimuoverlo, non segnalarlo in alcuna maniera e non rispondere alla diffamazione.
Ove possibile fai degli screenshot della pagina in grande, dei dettagli sul commento, sia come singolo commento sia inserito nel contesto della conversazione.
Segna nome e cognome del diffamante e cerca di carpire più informazioni possibili in merito all’identità del soggetto diffamante, soprattutto se si sospetta un profilo falso o con un soprannome.
Assicurati che l’attività di diffamazione non sia stata provocata da una discussione con lo stesso soggetto, soprattutto se l’argomento della discussione trattava temi politici.
Verificato quanto sopra, contattaci per ricevere subito una consulenza gratuita da parte dei nostri esperti Anti Haters!
Hai dei dubbi?

Leggi le domande frequenti

Quali spese dovrò sostenere?

Anticipiamo e sosteniamo ogni tipo di spesa. Dalla firma del contratto l’unica spesa che lei dovrà sostenere sarà data dall’invio della documentazione necessaria. Tutte le spese legali, amministrative e di ogni altro tipo sono a carico della nostra società, incluse marche da bollo, contributo unificato, spese per eventuale accertamento tecnico preventivo, etc.

In caso di esito negativo dovrò sostenere delle spese?

In caso di esito negativo lei non dovrà sostenere alcun tipo di spesa. La nostra società si farà carico di tutte le spese sostenute e anche di quelle che eventualmente il giudice condannerà a pagare alla controparte.

Qual è il vostro guadagno?

In caso di esito positivo la nostra società avrà diritto ad una percentuale del risarcimento che è chiaramente espressa sul contratto che le verrà sottoposto. Ci assumiamo il rischio di anticipare e sostenere le spese anche in caso di esito negativo perchè la nostra esperienza e i professionisti che collaborano con noi ci garantiscono un’elevata probabilità di vittoria delle pratiche avviate.

Quali spese dovrò sostenere?

Per prima cosa faremo valutare il suo caso ai nostri esperti che stabiliranno se vi siano o meno i presupposti per richiedere un risarcimento. In seguito la nostra stessa società vaglierà il rischio di impresa in base a quanto detto dagli esperti. Se queste risposte saranno positive, procederemo alla denuncia/querela ed a monitorare il procedimento penale fino a chiedere poi il risarcimento, prima in via stragiudiziale poi nelle aule del Palazzo di Giustizia del caso.

Raggiungete qualsiasi località italiana?

Certamente, la nostra società si avvale di un team di collaboratori esperti che operano su tutto il territorio nazionale. In questo modo i nostri clienti non saranno costretti a lunghi viaggi e spostamenti.

Sarò contattato e dovrò presenziare in aula?

Una volta che lei si affida a noi come società ma soprattutto firma la procura con lo studio legale, lo studio legale di controparte non potrà neanche contattarla in modo diretto così come previsto dalle leggi, ma dovrà necessariamente scrivere allo studio legale. La eventuale e remota presenza in aula sarà richiesta solo in caso di discussione in aula, che verrà sempre osteggiata dalla antihater qualora fosse inutile alla soluzione della pratica.

I nostri esperti saranno al tuo fianco per combattere l'odio. Non dovrai assumere alcun rischio e potrai attendere sereno il tuo risarcimento!

  • Diffamazione
  • Il reato di Diffamazione si verifica quando viene offesa o scredita la reputazione di una persona assente.

    Affinchè si verifichi il reato di diffamazione è quindi sufficiente un dialogo tra due o più persone in cui viene lesa la reputazione di una terza persona assente e quindi inconsapevole.

    Scopri di più >

  • Cyberbullismo
  • Con il termine Cyberbullismo si indicano tutti quei comportamenti persecutori e denigratori che vengono posti in essere tramite internet (social, chat, forum e altri canali di comunicazione digitale) nei confronti di un minore o di un gruppo di essi.

    Scopri di più >

  • Hate Speech
  • La critica eccessivamente aggressiva, fastidiosa e che istighi allodio rientra nel nuovo fenomeno denominato Hate Speech: un tipo di condotta che, per mezzo di frasi, espressioni o elementi non verbali, è idoneo ad aumentare e diffondere i caratteri di odio e intolleranza, incitando al pregiudizio e alla paura nei confronti di una persona, o di un gruppo di persone accomunate da caratteristiche culturali diverse da quelle dell’interlocutore, tendenzialmente di minoranza rispetto colui che parla o della comunità in cui sono inseriti.

    Scopri di più >

  • Body Shaming
  • Il body shaming è un reato perseguibile penalmente.

    Si verifica quando un individuo o un gruppo di essi discrimina caratteristiche fisiche di una persona, cosi facendo il soggetto bersaglio viene denigrato e deriso dagli utenti che tramite una caratteristica fisica finiscono per definire in maniera negativa e svilire tale persona, con il rischio di annientarla e portare a dure conseguenze psichiche sulla stessa.

    Scopri di più >

  • Revenge Porn
  • ll Revenge Porn può essere identificato nella pubblicazione, o minaccia di pubblicazione (anche a scopo di estorsione), di fotografie o video che mostrano persone impegnate in attività sessuali o ritratte in pose sessualmente esplicite, senza che ne sia stato dato il consenso dal diretto interessato, ovvero la persona o una delle persone coinvolte.

    Scopri di più >

  • Minacce
  • La minaccia si configura quando, in un colloquio diretto tra persone,  lautore, oltre a insultare e offendere la reputazione dell’altro, riserva particolari espressioni con il chiaro scopo di incutere timore, motivo per cui il soggetto destinatario di minacce venga indotto a limitare la capacità di generale di vivere con tranquillità poiché ha in se il timore che tale fatto paventato accada.

    Scopri di più >

    Richiedi subito il risarcimento

    Descrivi il tuo caso e invia la richiesta

    Sarai contattato in breve tempo da un nostro consulente esperto del settore per una prevalutazione della tua pratica.

    [elfsight_form_builder id=”1″]
    Image