fbpx
COME FUNZIONA

Scopri il nostro servizio

Anti Hater è un servizio chiaro e trasparente che si avvale di consulenti nel settore informatico e legale, per difendere i cittadini da insulti, discriminazioni e odio.

La funzione essenziale della società è quella di offrire assistenza, strutture e servizi ai clienti, nell’accezione più ampia, nell’espletamento di pratiche di risarcimento di ogni genere, allo scopo di assisterli qualora la loro reputazione sia stata lesa.

La consulenza viene svolta, nell’ambito del diritto penale e civile in generale ed in particolare per la risoluzione di tutte le problematiche e le controversie nascenti per la diffamazione a mezzo internet (ad esempio: diffamazione a mezzo social network, cyberbullismo, minacce, stalking e crimini che incitano all’odio, alle differenze di genere o di personalità ecc.);

Firma Incarico

Fornendoci la sua email, riceverà il contratto da sottoscrivere per poter procedere con lo studio della pratica e il modulo per la sottoscrizione della privacy; quest’ultimo documento è assolutamente necessario per permetterci di acquisire le sue informazioni personali indispensabili per la presa in carico del suo caso.

Invio Documentazione

Raccoglieremo tutta la documentazione (screenshot, messaggi, verbali, audio, video, segnalazioni alla polizia, etc) necessaria per la valutazione approfondita del suo caso. La documentazione in suo possesso potrà venirci inviata allegandola al form, via email o tramite invio cartaceo a mezzo corriere.

Citazione / Denuncia / Querela

Individuato il soggetto responsabile ed affidato il caso ad un legale, questi provvederà all’invio di una richiesta di eliminazione del contenuto lesivo e di un risarcimento per il danno; in caso di mancata risposta o esito negativo della stessa, si procederà con un atto di citazione e/o con una denuncia/querela; quindi terremo monitorato per te il procedimento civile o penale fino alla conclusione, dapprima  in via stragiudiziale, poi eventualmente nelle aule del Palazzo di Giustizia.

Giudizio Civile o Penale

Qualora al termine delle indagini non si raggiunga una definizione stragiudiziale della vicenda, il giudizio civile o penale seguirà il suo corso volto ad ottenere l’eliminazione della condotta lesiva e una condanna con un indennizzo risarcitorio.

Dunque laddove la trattativa stragiudiziale non raggiunga il suo scopo, le ragioni del danneggiato verranno tutelate in sede civile o penale.

Termine

Una volta ottenuto il risarcimento verrà corrisposta alla antihater la percentuale stabilita al momento della stipula del contratto per il servizio reso.

Tutto quanto sopra descritto non rappresenterà per te alcun tipo di costo da anticipare o rischio economico da sostenere.

MAGGIORI DETTAGLI

Domande Frequenti

Una volta sottoscritto il contratto tutte le spese di pratica sono a carico Vostro?

Assolutamente. Anticipiamo e sosteniamo ogni tipo di spesa. Dalla firma del contratto l’unica spesa che dovrai sostenere sarà data dall’invio della documentazione necessaria in originale, presso la sede della nostra società.

In caso di esito vittorioso la percentuale alla Vostra società va calcolata al netto di quanto il giudice indichi di versare al condannato?

In caso di esito vittorioso, il 30% che spetta alla Vostra società è da calcolare al netto di quanto il giudice deciderà che deve versare la controparte soccombente? Mi spiego con un esempio, il mio risarcimento ammonta a 10, Vi devo 3, 2 è la somma che il giudice ha stabilito la controparte paghi come spese legali, quindi, io Vi do 1 o sempre 3?

Il 30% è sulla sorte capitale. Le competenze legali, nonché eventuali consulenze speciali(indagine informatica sull’IP), sono a parte in quanto andranno, in caso di vittoria, pagate dalla controparte direttamente ai professionisti (avvocato e/o specialista).

Quindi, nel caso da te proposto e se il giudice dovesse riconoscere 10 come risarcimento del danno, a noi andrebbe 3, mentre il giudice stabilirà che controparte dovrà dare 2 ai legali. A te dunque rimarrebbe 7.

Se il pagamento verrà effettuato direttamente alla Vostra società, cosa accade?

La nostra società riceverà il pagamento e ti girerà il 70%. La tua quota verrà girata entro 48h lavorative dal momento in cui la società riceverà i soldi dalla controparte.

Le spese legali sono ricomprese nel quantum risarcitorio indicato dal giudice?

Le spese legali sono a parte. In caso di esito positivo della domanda le paga la controparte se soccombente e se stabilito dal giudice.

In caso di esito negativo del processo e di condanna delle spese, chi le affronta?

In caso di esito negativo il cliente non  è mai tenuto a pagare alcunché, restando il rischio dell’insuccesso totalmente a carico della nostra società.

Avrò ulteriori incombenze o dovrò presenziare in udienza?

Una volta che ti affidi a noi come società, ma soprattutto firmi la procura con lo studio legale, lo studio legale di controparte non potrà contattarti direttamente così come previsto dalla legge, ma dovrà necessariamente scrivere al tuo studio legale. La tua presenza in aula non è necessaria, a meno che non dovrai deporre,  o a meno che sia strettamente necessario per la positiva soluzione della pratica.

Come funziona lo svolgimento della pratica?

Per prima cosa faremo valutare il tuo caso ai nostri esperti che stabiliranno se vi siano o meno i presupposti per richiedere un risarcimento.

In seguito la nostra stessa società vaglierà il rischio di impresa in base a quanto detto dagli esperti.

Se queste risposte saranno positive, procederemo alla denuncia/querela ed a monitorare il procedimento penale fino a chiedere poi il risarcimento, prima in via stragiudiziale poi nelle aule del Palazzo di Giustizia del caso.

Ad ogni modo noi dovremmo sempre essere avvisati di ogni tipo di proposta che ti verrà fatta, qualora non effettuata direttamente a noi o allo studio legale.

Noi potremmo consigliarti nella scelta, ma ovviamente l’ultima parola spetterà sempre al cliente.

Quanto tempo è necessario per ottenere il risarcimento?

I tempi purtroppo dipendono sempre dagli specialisti legali prima, se ad esempio hanno necessità di effettuare ulteriore attività istruttoria, dalla durata dell’eventuale indagini dell’Autorità Giudiziaria, e dai tribunali. Non è possibile fare una previsione in quanto ogni caso ha una storia a se e ogni consulente tecnico/giudice i suoi tempi.

Normalmente, per quanto attiene alla nostra parte, siamo molto rapidi.

QUANTO VALE UN RISARCIMENTO?*

“Criteri orientativi per la liquidazione del danno da diffamazione a mezzo stampa e con altri mezzi di comunicazione di massa”

Osservatorio sulla Giustizia di Milano

TENUE GRAVITÀ fino a
10 MILA
Se il caso comporta
  • Limitata/assente notorietà del diffamante
  • Tenuità dell’offesa considerata nel contesto fattuale di riferimento
  • Minima/limitata diffusione del mezzo diffamatorio
  • Minimo/limitato spazio della notizia diffamatoria
  • Assente risonanza mediatica
  • Tenue intensità elemento soggettivo
MODESTA GRAVITÀ fino a
20 MILA
Se il caso comporta
  • Limitata/modesta notorietà del diffamante
  • Limitata diffusione del mezzo diffamatorio
  • Modesto spazio della notizia diffamatoria
  • Modesta/assente risonanza mediatica
  • Modesta intensità elemento soggettivo
MEDIA GRAVITÀ fino a
30 MILA
Se il caso comporta
  • Media notorietà del diffamante
  • Significativa gravità delle offese attribuite al diffamato sul piano personale e/o professionale
  • Uno o più episodi diffamatori
  • Media/significativa diffusione del mezzo diffamatorio (diffusione a livello nazionale/ significativa diffusione nell’ambiente locale di riferimento)
  • Eventuale pregiudizio al diffamato sotto il profilo personale e professionale
  • Natura eventuale del dolo
ELEVATA GRAVITÀ fino a
50 MILA
Se il caso comporta
  • Elevata notorietà del diffamante
  • Uno o più episodi diffamatori di ampia diffusione (diffusione su quotidiano / trasmissione a diffusione nazionale)
  • Notevole gravità del discredito e eventuale rilevanza penale/disciplinare dei fatti attribuiti al diffamato
  • Eventuale utilizzo di espressioni dequalificanti / denigratorie / ingiuriose
  • Elevato pregiudizio al diffamato sotto il profilo personale, professionale e istituzionale
  • Risonanza mediatica della notizia diffamatoria
  • Elevata intensità elemento soggettivo

* Di tutte le sentenze esaminate (89), il calcolo della media matematica liquidata è stato pari a € 26.290,00.

Richiedi subito il risarcimento

Descrivi il tuo caso e invia la richiesta

Sarai contattato in breve tempo da un nostro consulente esperto del settore per una prevalutazione della tua pratica.